(0)
0,00 €

SKATEBOARDING TRICK

TRICK DI BASE (i classici)

Questa è una piccola guida ai tricks che si possono effettuare con lo  skateboard. Iniziamo con i più facili, i trick di base.

Ricorda che per iniziare a fare i trick devi prima conoscere le basi dello skateboarding, cioè: qual è la tua gamba dominante (se sei goofy o regular), equilibrio, spinta,  andatura, arresto, curve  e soprattutto cadere nel migliore dei modi. insomma manovrare un po’… Come sempre, ricorda che un buon casco e alcune protezioni sono più che raccomandate.

Pronto? Cominciamo…

 

OLLIE

Questo è il trick più basico e importante, non solo perché è tra i più semplici, ma soprattutto perché è la base di molti altri tricks, quindi dovresti saperlo fare con gli occhi chiusi, prima di provare trick più avanzati.

Il nome del trucco è dato dal suo inventore, Alan “Ollie” Gelfand. Mentre pattinava su una rampa, gli “venne fuori” appunto un Ollie, per evitare di afferrare lo skate con la mano, e pochi anni dopo Rodney Mullen lo incorporò nello street, mantenendo il nome dell’autore.

Un ollie è semplicemente un salto eseguito con lo skateboard, e durante il quale  la tavola rimane attaccata ai piedi, senza pero afferrare lo skate con le mani.

I passi per fare un ollie sono questi:

1.- Metti il piede davanti al centro della tavola e la punta dell’altro piede sul Tail.

2.- Metti giù il tallone del piede che sta sul Tail e “pesta forte” cosí riuscirai ad alzare il nose (la punta) della tavola (farla “poppare”) e metterla in posizione quasi verticale.

3.- Non appena Il Tail tocca il suolo, salta verticalmente e allo stesso tempo fai strisciare il piede anteriore sul grip tape fino quasi ad arrivare al Nose. Finché manterrai l’attrito della scarpa sul grip, la tavola rimarrà “attaccata” al piede ed allo stesso tempo si metterà in posizione orizzontale, mentre ancora sei in aria.

4.- Per scendere bene dal tuo ollie, devi avere i piedi posizionati sulla tavola, in prossimità delle viti che sostengono i truck, in questo modo, quando toccherai terra, con il corpo ben centrato e le ginocchia leggermente piegate, eviterai di cadere e, oltretutto proteggerai la tua tavola, perche all’appoggiare i piedi nell’area dei baseplate, la tavola non dovrebbe rompersi.

Ora sai perché le scarpe da skate sono importanti … le sneakers da skate sono rinforzate proprio sulla parte che normalmente si sfrega sul grip quando facciamo un ollie, e per questo non si rompono come le altre!

Una volta imparato a fare un ollie, puoi cominciare a saltare cornicioni, rampe, scale, ecc

Non ci siamo spiegati bene? e preferisci che te lo insegni Tony Hawk? In questo video puoi vedere come ha affrontato la sfida di insegnare un ollie a una persona che non era mai montata su uno skateboard, e ci riesce in appena un’ora!

Qualsiasi skate completo andrà bene per provare questo trucco, e sebbene il grip durerà sicuramente più delle tue scarpe, ricorda che con il tempo anche il griptape si consuma, da Fillow abbiamo molti modelli diversi di grip da skate delle migliori marche, quindi puoi sostituirlo facilmente ed approfittare per cambiare il colore o il design, ne abbiamo di tutti i tipi, anche trasparenti che ti consentono di vedere il disegno della parte superiore tavola.

 

180 OLLIE 

L’ollie può anche essere usato per far ruotare la tavola mezzo giro: 180 Ollie. Tra i trick di base, questo è uno tra i pi’u complessi. Il 180 può essere Front Side (se la tavola ruota nella direzione delle punte dei piedi) o Back Side (quando fai il mezzo giro all’indietro). Con 2 modi diversi di atterrare: in switch (piedi invertiti) o in fakie (col tail davanti). Una volta imparato il 180º, puoi cercare di aumentare il giro fino a 360 (o rotazioni maggiori).

 

 

Front Side:

1 .- La posizione dei piedi è la stessa dell’ollie, anche se il piede posteriore dovrebbe essere spostato un po’  più verso l’esterno in modo da poter spingere un po’ la tavola durante il giro.

2.- Giusto prima di pestare il Tail per sollevare la tavola come in un ollie normale , inizia l’impulso del giro con le spalle (puoi allungare le braccia per darti più forza nel turno), e quando “poppi”, oltre a spingere verso il suolo, fallo anche in avanti per aiutarti a girare.

3.- Il movimento del piede anteriore è lo stesso di un normale ollie, solo che mentre girerai, oltre a tenere la tavola sotto i piedi dovrai accompagnare il giro.

4.- Puoi atterrare in fakie o in switch: fakie (all’indietro), mentre switch significa che stai seguendo il senso di marcia, col piede dominato davanti. Le prime volte, probabilmente non girerai il 180º intero in aria. Ci vuole un po’ di pazienza. E… un trucchetto:  Se quando atterri appoggi più peso sul piede anteriore, è possibile far scivolare un po il Tail sul terreno, questo ti aiuterà a completare il mezzo giro completo 😉 (in caso tu sia arrivato un po’ scarso ai 180º).

Dai un’occhiata al video:

 

 

Il Back Side normalmente risulta più complicato, è più facile cadere. È simile al precedente, ma in questo caso prima si “poppa” e gira la tavola, e poi giriamo le spalle. Un suggerimento: puoi iniziare a provare alzando poco lo skate dal suolo (per finire il giro facendolo slittare), cosí, piano piano, potrai renderti conto di quanta forza devi usare per il giro con le spalle.

Meglio vederlo fare? Questo video è in inglese, ma sicuramente ti sará utile per dare un’occhiata.

 

 

 

NOLLIE

È una variante dell’ollie, pero si fa il pop (salto) con il nose (parte anteriore del tavolo) mentre manovri all’indietro nella tua posizione normale. È simile all’Ollie, anche se difficilmente si riesce a raggiungere la stessa altezza.

Un esempio:

 

 

POP SHOVE IT

Il Pop shove-it è un altro trucco molto semplice che consiste nel far ruotare la tavola con i piedi (solo la tavola) di 180 in aria, senza girare il corpo. Può anche essere fatto con la tavola al suolo, senza sollevare lo skate (senza “pop”).

La posizione dei piedi è simile a quella di un ollie. Quando fai pop sul tail, devi spingere la tavola nella direzione del giro. Il piede davanti devi mantenerlo in aria fino a che la tavola raggiunge la posizione corretta per atterrare. Se vedi che lo skate ti si alza troppo, puoi anche usare il piede anteriore per farlo “fermare”.

Quando vedi un professionista fare questo trucco, se sbatti le palpebre te lo perdi, perche lo fanno velocissimo, e sembra anche facile. Pero ricorda che sicuramente l’hanno provato milioni di volt prima di riuscire a farlo bene, e molti di loro saranno caduti proprio come te.

Si fa così:

Provando e riprovando questo trick puoi iniziare a notare la differenza tra i concave alto (High) e basso (Low) delle tavole. Consigliamo ai principianti di iniziare con un concavo medio (Mid), ma ovviamente dovresti cercare di provare tavole con diversi concave, ogni volta che ne hai la possibilità,  in modo che tu possa capire bene quali sono le tue preferenze, cosí quando farai il set-up del tuo prossimo skate sarà molto più personalizzato, e perfetto per te.

 

KICKFLIP

Anche questo è uno dei trick fondamentali, che ti servirà per effettuare un sacco di varianti (Esempio: varial kickflip, il double kickflip, il body varial kickflip e l’indy kickflip). È come un Ollie, pero mentre stai saltando, devi dare una specie di calcio (Kick) allo skate, per farlo girare su se stesso (Flip), prima di atterrare.

Se ne hai la possibilità, all’inizio cerca di provarlo in un terreno non molto duro, perché è facilissimo cadere, e farsi una bella collezione di lividi.

Passi da seguire:

1.- La posizione è la stessa dell’ollie.

2.- Dai pop alla tavola e salta.

3.- Scivola con il piede anteriore un po’ in diagonale (e non dritto al nse come in un ollie normale), leggermente all’indietro e verso l’esterno. Allo stesso tempo  devi stirare la caviglia con la punta del piede verso il basso, per dare impulso e far girare lo skate, è come un leggero calcio. Pero occhio, l’impulso è dato solo dalla caviglia, se lo accompagnerai con il resto della gamba (cioè se dai un calcio forte alla tavola) finirai per terra. Dovrai dosare bene la forza, in modo che la tavola faccia almeno un giro completo.

4.- Quindi usa i piedi per fermare la rotazione della tavola al momento giusto, e cerca di cadere con i piedi ben posizionati.

In questo video fanno vedere dei KICKFLIP in slow motion, cosí puoi apprezzare meglio il movimento:

Scordati della vergogna e vai nella zona skater della tua città, osserva gli altri, fagli domande, e se puoi, prova a fare questo trick con skate trucks Low (ovvero bassi), così ti renderai conto perché sono i favoriti degli skater professionisti che fanno lo street skate più tecnico. Anche il peso dei trucks si fa notare in questo tipo di manovre. Se decidi di provare con degli skate trucks più leggeri, o di altezze diverse, ma non sei convinto al 100%, ricorda che noi Fillow siamo a tua disposizione per risolvere qualsiasi dubbio, e abbiamo trucks da skate professionali, e di tutti i tipi, dalle migliori marche e ti con la garanzia del miglior prezzo sul mercato.

 

 

HEELFLIP

ê praticamente l’opposto del kickflip; invece di usare il piede davanti per far girare la tavola verso i talloni (heelside), si usa il piede dietro per farla ruotare verso le punte (toeside).

1.- La posizione è la stessa di sempre ma il piede anteriore è più vicino alle viti e con il tallone ben centrato (la punta sporge dalla tavola).

2.- Salta sollevando la tavola dal suolo (poppandola) come nel trick precedente.

3.- Lo sfregamento diagonale questa volta lo fai verso la parte anteriore (toeside), e poi dai un piccolo colpo alla tavola con il tallone. mentre gira, cerca di stare un po’ indietro, cosí atterrerai sopra la tavola

4.- E, come negli altri trick, devi cercare di atterrare con i piedi sulla posizione dei truck, le ginocchia piegate e il peso centrato.

Nel video puoi vedere esattamente in che consiste:

 

HARDFLIP

Questo è già un po’ più difficile… Un Hardflip è básicamente un kickflip pop shove-it frontside.

Per eseguirlo:

1.- La posizione iniziale è col piede anteriore dietro i bulloni e le punte dei piedi che puntano quasi dritto.

2.- Posiziona il piede posteriore sul tail col tallone sporgendo dal bordo indietro. Cerca di trovare l’equilibrio usando come punti di appoggio i metatarsi, così sarà piu facile.

3.- Solleva la tavola dal terreno “poppandola”, poi spingi in avanti il piede posteriore per ruotare la tavola in frontside (come in un frontside shove-it) e usa il piede anteriore per farla girare su se stessa (come in un kickflip).

4.-Occhio, sposta bene il piede anteriore, perche è facile trovarselo nel mezzo alla tavola che gira su se stessa.

È possibile che le prime volte tu non riesca riprendere la tavola con i 2 piedi, quindi ti consigliamo di provare ad atterrare solo col piede anteriore, poi con un po’ di pratica, vedrai che riuscirai a chiudere il trick con entrambi i piedi sulla tavola.

È più facile capirlo vedendo il video:

Quando proverai questi tricks ( o SLIDE come il Disaster che vedremo più avanti) ti renderai conto di quanto sia facile rompere una tavola, specialmente all’inizio, quando non si ha ancora molta esperienza. Al chiudere un trick, è c’è sempre la possibilità di cadere nel mezzo della tavola e romperla in 2. Purtroppo al principio è inevitabile, per questo da Fillow trovi anche TAVOLE A PREZZI MOLTO BASSI, cosí se si ti si spacca la tavola mentre provi nuovi tricks, ti costerà meno sostituirla. Per esempio le marche Enuff o Mini-Logo fabbricano decks di buona qualità (7 lamine di acero) pero con grafici un po’ meno ricercati, ed in questo modo possono offrire prezzi più convenienti, senza che le prestazioni del prodotto ne risentano.

 

GRINDS e SLIDES 

Questi sono trick per i quali si ha bisogno di ringhiere oppure di bordi con spigolo di 90°, come muretti o panchine. Grindare consiste in “strusciare” con una delle parti dello skate, su un bordo. Si può grindare in un sacco di modi, ti facciamo qualche esempio.

Iniziamo dal più semplice:

50/50 GRIND

Generalmente è il primo che si impara. Consiste nel grindare un bordo (ringhiera, sporgenza, muretto…) con il peso distribuito su entrambi i piedi, appoggiandoli sopra i trucks.

1.- Prendi velocità, e continua ad accelerare mentre vai verso il bordo che vuoi grindare.

2.- Esegui un ollie e cerca di atterrare sul bordo, puoi usare il piede posizionato davanti per aggiustare la tavola.

3.- È importante posizionarsi in modo che il bordo tocchi i 2 trucks nella parte centrale, e mentre stai grindando, mantieni le ginocchia un po’ piegate.

4.- Per finire, fai pop sul tail, per scendere dal bordo, e carca di atterrare con le 4 ruote insieme.

 

NOSE GRIND

Consiste nel grindare con il truck che sta davanti, lasciando strisciare leggermente il nose con il bordo, per aiutarsi a mantenere l’equilibrio.

1.- Prendi velocità mentre ti approssimi al bordo.

2.-  Fai un Ollie per saltare sul bordo e intanto sposta il piede davanti sul nose, e quello dietro verso il centro della tavola.

3.- Cerca di atterrare sul bordo con il track che sta vicino al nose, e mantieni la tavola in equilibrio sul truck anteriore. Puoi far strisciare leggermente il nose, per riuscire a mantenere l’equilibrio sul truck, occhio però a non inclinare troppo la tavola in avanti, altrimenti lo skate frenerà di colpo e cadrai.

4.- Appena finito il bordo, sposta il peso sulla parte posteriore della tavola per poter mantenere l’equilibrio allo scendere dalla ringhiera.

 

LIPSLIDE (altrimenti chiamato DISASTER)

Siamo arrivati allo slide piu Figo di tutti, il più appariscente ed il piu “SPEZZARAVOLE” di tutta la nostra lista.

1.- Prendi velocità, e fai un Ollie 180º.

2.- Atterra sullo spot con lo skate perpendicolare al bordo, con la parte centrale della tavola. OCCHIO! ATTENZIONE !! DANGER DANGER! cerca di flettere le ginocchia, e non arrivare rigido al contatto tra tavola e bordo, devi ammortizzare l’impatto, altrimenti spaccherai la tavola in 2. Se arrivi forte, e tutto il peso si concentra nello stesso punto, giusto nel mezzo della tavola: Si rompe! Poi non dire che non ti avevano avvisato.                                                                                   Comunque vada, da Fillow trovi tavole di qualità, ad ottimi prezzi 😉 

3.- Poi sposta il peso dal piede posteriore all’anteriore così permetterai alle ruote dietro di liberare il coping e scendere in switch.

Eccoti il Lipslide in video:

 

Per il momento ci fermiamo qui, sono già un bel po’ di tricks,

Qualche consiglio:

Ricorda sempre che per imparare certi tricks ci vogliono settimane (o addirittura mesi), non arrenderti, pazienza, e non ti frustrare.

Ma soprattutto, quando cadrai (e cadrai, molte volte…), RIALZATI E PROVACI DI NUOVO!

Proteggiti, usa il casco (non è da imbranati).

La velocità è la chiave, quanto più rapido farai il trick, più facile sarà da eseguire.

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: , , , , , , , ,
Posted in SKATE, tricks
Pin It

Comments are closed.